giovedì 27 settembre 2007

Noi, generazione di Promessi Sposi in una Divina Commedia


Mi sono sempre chiesto perchè a scuola si studia Dante e Manzoni.Perchè non se ne studiano altri al posto loro, ad esempio.Perchè proprio loro e le loro opere?
Sono, forse, quelli che hanno venduto di più al tempo?Errato.Cosa ha portato la scuola a scegliere "La divina commedia" e "I promessi sposi"?I loro testi validi e il valore inestimabile del contenuto...si vabbene bla bla bla.Ci sono migliaia di testi validi, che nessun professore può leggere ai ragazzi.Perchè?Perchè non gli è permesso.
Renzo e Lucia, Lucia e Renzo, Virgilio e Beatrice, Beatrice e Virgilio, tutte le generazioni di studenti sono cresciute con questi valori, queste coordinate "nel mezzo del cammin di nostra vita" e queste esclamazioni "questo matrimonio non s'ha da fare".
Beh, mi viene da pensare...ho pensato ed ora faccio pensare con una provocazione.Si basa su cosa hanno in comune i due scrittori.Facile...Dio, quello cristiano, il Signore.Il primo Dante, ne fa un opera intera sull' onnipotenza, la misericordia, la severità e la luminosità chiarificatrice dell' Essere dei cieli.L'altro, Manzoni, si convertì(importantissimo) al cattolicesimo, divenne un chiaro sostenitore della potenza divina, basta leggere "Gli Inni Sacri".Inoltre nei Promessi Sposi l'elemento Provvidenza è al centro dell'intera vicenda.Infatti la morale ultima della storia è la vicenda di due poveri fidanzatini, i quali vedendosi ostacolata la via al matrimonio(il Bene) dai Bravi e l'innominato(il Male) si affidano a Dio e con umiltà e sacrificio sono, infine, ricompensati.E tutti vissero felici e contenti.Anche la Chiesa, che di sicuro l'ha letto, sogna sogni tranquilli non avendolo dovuto censurare

sabato 22 settembre 2007

Dream Theater - The spirits carries on

Mi dispiace ma ultimamente non c'è la faccio proprio a postare con regolarità, e si vede, purtroppo.Perciò ho deciso che posterò canzoni che a me piacciono e penso siano significative e splendide per il loro valore evocativo.
Questa è volta dei Dream Theater, gruppo fra i miei preferiti, che mescola musica metal ad una melodiosa poesia.Sono, inoltre, veramente bravi con le chitarre elettriche ed il basso, dato che fra loro c'è nientepopodimeno che Joe Petrucci, uno dei più bravi chitarristi di sempre.

lunedì 17 settembre 2007

Fabrizio De Andrè - La città vecchia


Posto qui una splendida canzone del miglior cantautore italiano di sempre, Fabrizio De Andrè.Canzone da ascoltare, ma anche come tutte le sue opere da leggere e rileggere per capire ogni volta un qualcosa in più, una perla rara che si va ad aggiungere a tutte quelle che questo umile signore di Genova ci ha fatto scoprire.

La città vecchia (Fabrizio de André)

Nei quartieri dove il sole del buon Dio non dà i suoi raggi
ha già troppi impegni per scaldar la gente d'altri paraggi,
una bimba canta la canzone antica della donnaccia
quello che ancor non sai tu lo imparerai solo qui tra le mie braccia.

E se alla sua età le difetterà la competenza
presto affinerà le capacità con l'esperienza
dove sono andati i tempi di una volta per Giunone
quando ci voleva per fare il mestiere anche un po' di vocazione.

Una gamba qua, una gamba là, gonfi di vino
quattro pensionati mezzo avvelenati al tavolino
li troverai là, col tempo che fa, estate e inverno
a stratracannare a stramaledire le donne, il tempo ed il governo.

Loro cercan là, la felicità dentro a un bicchiere
per dimenticare d'esser stati presi per il sedere
ci sarà allegria anche in agonia col vino forte
porteran sul viso l'ombra di un sorriso tra le braccia della morte.

Vecchio professore cosa vai cercando in quel portone
forse quella che sola ti può dare una lezione
quella che di giorno chiami con disprezzo pubblica moglie.
Quella che di notte stabilisce il prezzo alle tue voglie.

Tu la cercherai, tu la invocherai più di una notte
ti alzerai disfatto rimandando tutto al ventisette
quando incasserai delapiderai mezza pensione
diecimila lire per sentirti dire "micio bello e bamboccione".

Se ti inoltrerai lungo le calate dei vecchi moli
In quell'aria spessa carica di sale, gonfia di odori
lì ci troverai i ladri gli assassini e il tipo strano
quello che ha venduto per tremila lire sua madre a un nano.

Se tu penserai, se giudicherai
da buon borghese
li condannerai a cinquemila anni più le spese
ma se capirai, se li cercherai fino in fondo
se non sono gigli son pur sempre figli
vittime di questo mondo.





sabato 15 settembre 2007

Lo spirito giusto


Quando si cresce si cambia, si diventa più maturi, si prendono grosse responsabilità, non si fanno più certe cafonaggini, si prende la vita sul serio.Insomma da questo punto di vista si migliora.Solo il sentirsi vecchio d'esperienza, l'aver vissuto più avventure man mano che il tempo passa, crea un senso di autorevolezza, quasi potere, comando.Via via che uno cresce si vede involontariamente, inesorabilmente salire le scale della graduatoria della vita, si sente più importante perchè vede sotto di sè sempre più bambini, ragazzi, adolescenti, adulti...
Però la realtà prevede anche la parte negativa del crescere, del "maturare".Sì, perchè le persone con il tempo e acquisendo il comportamento descritto sopra, perdono la speranza dei loro sogni giovanili, si consumano, abbandonano la vitalità di un tempo, non si sorprendono più, non si fanno più domande, diventano allergici ai cambiamenti di pensiero o ai pensieri degli altri, vedono tutto ciò che li circonda come necessario, inevitabile.E' questo che non devono diventare, elementi che si muovono solo se urtati da altro, insomma, per inerzia.Perciò se non si vuole rinnegare a voce alta l'adolescenza non sentirsi mai vecchi, ma vivere sempre sulle ali della giovinezza è il trucco.
Infine, ogni tanto gli adulti prendano esempio dai giovani, non sempre deve essere per forza il contrario.

QUESTO è lo "spirito" giusto!

"Come ci sentiamo, non deriva da ciò che ci succede nella vita, bensì dalla nostra interpretazione di quel che accade. .. Un regista può ottenere dallo stesso evento una tragedia oppure una commedia: tutto dipende da ciò che decide di fare apparire sullo schermo. Lo stesso si può fare con lo schermo della nostra mente. Si possono dirigere le proprie attività mentali .. con la stessa abilità e potere. Si può aumentare la luce e alzare il volume sonoro dei messaggi positivi nel proprio cervello e attenuare le immagini e i suoni di quelli negativi."

(Anthony Robbins, "Come ottenere il meglio da sè e dagli altri", cap.1)
Da Fenice, vignette

P.s.non è detto che necessariamente non esistano 40-50-60-70-80enni che hanno dentro sè lo spirito dei giovani.

giovedì 13 settembre 2007

Scuola, ti vogliono incarcerare?


Da oggi per tutti gli studenti o quasi ricomincia la scuola.Chi ci va per la prima volta, chi è in viaggio o a metà dei suoi anni in istituto e chi si appresta all'annata finale.
Questo sembra un anno diverso...lo dice il Ministro dell'istruzione/distruzione Fioroni, il quale come da tradizione non poteva lasciare intatta la situazione, ma ha seguito la moda degli ultimi tempi e anche lui ha cambiato le carte in tavola.
Questa volta si va, anzi si torna alla tradizione:tabelline e grammatica.Da oggi professori più reguarditi dai datori di lavoro e alunni sotto torchio e sotto spremute di cervello stile mamma, la prima volta che il figlio va fuori il sabato sera.
Insomma nuove regole tutte puntate a eliminare il bullismo, l'assenteismo, il fancazzismo ecc...
Ma da come sento, vogliono rendere la scuola come un carcere: chiusura cancelli alle 8.20, chiusura palestra quando non ci sono classi a fare l'ora di educazione fisica, riduzione orario assemblea scolastica.Mi sa che gli studenti invece di calmarsi e frenare i loro spiriti bollenti, si incazzeranno ancor di più con una scuola che non ha voglia di mettersi a discutere con i ragazzi o i genitori, ma passa direttamente alle vie di fatto, lasciando i ragazzi, anche i più menefregisti, a bocca aperta.

martedì 11 settembre 2007

11 settembre, 6 anni dopo...

MYSTERIOUS EXPLOSIONS


Ieri sera, verso mezzanotte c'era in onda su raidue "La storia siamo noi" e parlava, ovviamente dell'11 settembre.Il programma ricostruiva la storia del volo 11, quello che si è schiantato sulla torre nord del world trade center.
Mi metto a guardarlo, curioso di sapere da che parte veniva analizzata la storia.Dopo poco mi accorgo che è tutta una buffonata, costruita per persuadere e abbindolare chi, per sua sfortuna, non è informato adeguatamente sull'enorme bugia che ci raccontano tv e giornali.
Le scene ricostruite sull'aereo si basano su telefonate "originali" delle hostess e di qualche passeggero oltre che, udite udite, di Mohammed Atta in persona, che comunica ai passeggeri di restare calmi.Peccato che nel filmato ci siano molti dubbi e lacune.
Come mai soltanto 6 anni dopo vengono fuori queste registrazioni?
Perchè è così lento il Norad, sistema di difesa americano, a far innalzare i caccia f-16 per scortare e buttare giù l'aereo?
Perchè le voci delle hostess non sembrano così impaurite e pietrificate come dovrebbero essere quelle di una persona che sa di dover morire a minuti?Sono forse create a computer? Non sarebbe neanche difficile?
Ci sarebbero migliaia di quesiti da fare, ma io come consiglio a chi non vuol essere preso in giro ed è assetato di verità, consiglio di informarsi su Internet, basta cercare e le informazioni si snocciolano una dopo l'altra.
Oppure leggere questi post che vi daranno un'idea generale e vi consiglieranno quali siti visitare:
-Speciale 11 settembre

lunedì 10 settembre 2007

Il mio V-day, Firenze

video

Sabato 8 settembre, una giornata storica.L'Italia si riunisce, si mette in coda ai banchetti, discute dei politici condannati, forma enormi V umane che riempiono le piazze.Persone semplici, gente comune che, per la prima volta parla seriamente e concretamente di un progetto, di una legge da proporre in Parlamento.
Questo è riuscito a fare, Beppe Grillo, ad avvicinare la gente alla politica concreta e non alla solita chiacchera da bar che finisce sempre per incalanarsi in un vortice di offese al politicante di turno.Una gesto concreto, quello della firma, che ha coinvolto circa 300000 persone, quando ne bastavano almeno 50000.Poi, ha dato un grosso schiaffo di rivincita alla tv e alla radio, ai quali adesso, dopo l'evento di grande successo non è stato possibile fare a meno di commentare e mandare in onda filmati sulla giornata.
Un enorme segnale è stato quello del popolo della rete, dei blogger, che hanno fatto vedere a tutti(io temevo non sarebbe successo) che le parole ed i discorsi di protesta su Internet sono passati ai fatti concreti, all'azione, dimostrando che siamo un gruppo di persone serie e con personalità, dal momento che, al contrario di molta gente, passiamo ai fatti e non ci limitiamo alle parole e quando vi è la possibilità, chiamata V-day, ci mettiamo all'opera.
Un grazie a tutti noi ce lo dobbiamo dare e anche a chi è venuto a sapere di ciò da amici informati ed ha aderito al V-day.




Personalmente le sensazioni ricevute sono state quelle descritte ora sopra.Sono arrivato a Firenze con due amici, ai quali avevo reso noto la giornata del V-day, verso le 16.30 ed ho visto lunghe code ai banchetti, gente che leggeva, discuteva e ciò mi ha reso fiero e felice, perchè poter vedere persone che si interessano e si mobilitano per una cosa del genere è veramente soddisfaciente.
Abbiamo firmato e siamo stati ad ascoltare il collegamento da Bologna, ho scambiato due chiacchere con il capo del Meetup di Firenze e abbiamo raccolto i volantini con le varie informazioni.
Un pomeriggio diverso, unico che mi ha lasciato a bocca aperta, perchè penso che non lo avrei mai immaginato ed invece eccotelo là, un evento che, anche senza scetticismo, un anno fa nessuno avrebbe pensato.
Ma adesso che è successo, l'unico pensiero è continuare, sostenere e portare avanti tutto ciò perchè siamo soltanto all'inizio e ben presto qualcosa succederà.

IL MIO V-DAY
Per chi non sa ancora cos'è può andare qui:
Il mio V-day
Segnalatemi il vostro post "Il mio V-day, città" proprio come ho fatto io.
Così possiamo scambiarci idee ed esperienze della giornata.
Continuiamo il V-day, siamo solo all'inizio.

sabato 8 settembre 2007

8 Settembre, Vaffanculo-day



Ci siamo arrivati, oggi è l'8 settembre, ovvero il V-day.Un fiume di persone si sta riversando in piazza e sarà così per tutta la giornata.
Anch'io nel pomeriggio raggiungerò piazza della Repubblica a Firenze.Sono curioso, eccitato di vedere come sarà il clima e la gente che aderisce a questa iniziativa di Beppe Grillo.
Domani parlerò della giornata di oggi, delle impressioni, delle suggestioni e di tutto quello che ha suscitato il v-day.Posterò anche immagini e video della mia esperienza personale nel post "Il mio V-day" e vi invito a fare lo stesso cosicchè si potrà riunire i più belli e significativi momenti di oggi.Inoltre quel post servirà da dialogo tra noi per discutere, argomentare, proseguire l'idea di Beppe Grillo.

Finch: Perché lo vuoi fare?
Evey: Perché lui aveva ragione. [Riferito a ...]
Finch: Riguardo a cosa?
Evey: Questo paese ha bisogno di qualcosa di più di un palazzo, ha bisogno di speranza.

venerdì 7 settembre 2007

L'esercito di V


In occasione del V-day vi offro l'indirizzo della DC Comics, possessore dei diritti sul fumetto V per Vendetta, dove è possibile salvare sul proprio computer sfondi, icone per il proprio blog e l'unica vera maschera di V.
Chissà magari potrà servire a qualcuno domani in piazza.Sarebbe bello se tutti, vabbè qualcuno può essere, avessero come nel film la maschera di Guy Fawkes.

Mi raccomamndo, domani non mancate, in tutte le piazze d'Italia!
Lo dico soprattutto a chi si lamenta sempre,a chi è stufo dei politici, ma poi si avvilisce e non fa niente pensando che tanto non cambierà mai niente.
Magari qualche adulto avrà perso la speranza, ma io mi rivolgo ai giovani proprio come V si rivolge a Evey Hammond, simbolo della speranza e del futuro.Alla fine non è proprio lei a dare il colpo finale?
Solo i giovani possono cambiare, perchè ancora non hanno assaggiato il piatto dell'ipocrisia e non si sono macchiati della sporcizia degli affari loschi.

Perciò chi va in piazza, ci vada con tutta la convinzione possibile, chi per un motivo o l' altro non può andarci, può seguire la giornata a Bologna dove ci saranno i seguenti ospiti: Beppe Grillo e….
Patrizia e Lino Aldrovandi, Alessandro Bergonzoni, Don Ciotti, Massimo Fini, Milena Gabanelli, Mauro Gallegati, Walter Ganapini, Peter Gomez, Sabina Guzzanti, I ragazzi di Locri, Norberto Lenzi, Massimo Majowiecki, Gianna Nannini, Maurizio Pallante, Gino Strada, Marco Travaglio.
Canteranno: Leo Pari, Metrical Division, Germano Bonaveri, Guido Foddis, Pau e Mac dei Negrita, Gli Skiantos.
Per seguire la diretta di Bologna clicca qui.

BUON V-DAY A TUTTI!! POLITICI COMPRESI

giovedì 6 settembre 2007

Cara tv, sei sempre più malata di V-day



Lo sapete che in Tv il V-day non è stato preso in considerazione?La tv non dovrebbe informare, almeno i telegiornali, si fatti più importanti, sulle situazioni che toccano il più vasto bacino di utenza?Beh per il V-day non lo ha fatto, è andata contro se stessa, contro i propri interessi ed i propri ascolti.Ma siamo veramente sicuri che si sia tirata la zappa sui piedi.
Troppo bello, vero?La tv, facendo questa mossa di offuscare l'evento dell'8 settembre, avrà avuto i suoi buoni motivi, eccome.Se, poi, per questi buoni motivi, è andata oltre l'audience, il fatto eclatante da commentare, allora sono veramente scottanti e importantissimi i meccanismi per cui il vaffanculo-day è rimasto taciuto in tv.
Lascio ad ognuno la fantasia e la dimestichezza di trovarli, questi meccanismi, perchè gli interessi sono talmente tanti e vari che non basterebbe tutta la terra per elencarli.
A proposito di disinformazione.Per mia personale esperienza ho notato che la rivista settimanale Sorrisi e Canzoni si è categoricamente rifiutata di parlare del v-day, mentre il più democratico mensile Rolling Stones, rivista di musica, politica ed attualità, ha largamente lasciato spazio a Beppe Grillo con un'intervista di 4 pagine.

-Il mio V-day

martedì 4 settembre 2007

Oddio, uno scoiattolo che peta!



Contessa:"Oddio, che orrore!Quale sciagura, che indegnità!"
Servo:"Cosa succede, contessa? Quale pericolo sta turbando il suo animo?"
Contessa:"Non vedi, c'è uno scoiattolo che cureggia!!Aiuto!"
Servo:"Uh, pensavo peggio.Provvederò al più presto alla rimozione."


Ecco come si sarebbe presentata qualche secolo fa la vicenda dello scoiattolo della Vigorsol che si appresta a scureggiare per poter spegnere un incendio.Questo per far notare la differenza di impatto esterno verso il pubblico.Nel caso della contessa il fatto, seppur ridicolo, sarebbe rimasto nascosto ai due, mentre ciò che è successo in tv è qualcosa di molto più che ipocrita.
Vi è comunque una certa affinità tra le due situazioni, dove la contessa sarebbe la commissione severa e guardinga di chi non vuole certe scene in tv, perchè potrebbero essere dannose e offensive, mentre il servo si riconosce in tutti gli altri che vedono lo spot.Da quelli della Vigorsol, costretti a censusare, a noi costretti a vedere cambiato un simpaticcismo skecth.
Ma adesso la domanda: come è possibile avere la faccia tosta e il coraggio di censurare un cartone animato, perchè in fondo è questo, dove un simpatico animaletto fa ciò che in natura fanno tutti, uomo compreso, ovvero espellere i propri gas interni?
Quando in tv se ne vedono di tutte i colori da uccisioni, bombe, coltellate, sangue qui, pianti soffocanti di là.Sembra di essere nel bel mezzo di una guerra civile ogni giorno.Per colpa dei telegiornali, soprattutto.
Però lo scoiattolo che peta, di giorno, quando i bambini guardano la tv(speriamo che siano sempre meno per il loro bene) dà noia, tanta noia.Forse qualcuno ha la puzza sotto il naso, ovvero si sente in colpa vedendo che in tv passa di tutto e allora per "rimediare" censura a destra e manca, sapendo che censura le pubblicità sbagliate.
Ce ne sarebbero molte da censurare ed eliminare per i messaggi subliminari e provocatori...


Intanto beccatevi il gioco di Cippi, lo scoiattolo.Alla faccia di chi non lo può vedere.
Da provare, è divertentissimo.

-Il mio V-day

lunedì 3 settembre 2007

Neroogle - Cerca e risparmia energia


Volete risparmiare energia preziosa?E' possibile farlo adesso grazie ad Internet e più prrecisamente a Neroogle.
Nerooogle.com vi invita ad usare una pagina di ricerca con fondo nero per ridurre lo stress visivo e risparmiare migliaia di watt mentre effettuate le vostre abituali ricerche. Il motore di ricerca è stato creato con Google Co-Op in una nuova veste nera. Tutte le ricerche di questo portale vi porteranno a visualizzare i risultati con fondo nero e testo grigio chiaro. Neroogle non ha alcun legame con Google, è un'iniziativa italiana per il risparmio energetico.
E' possibile inserire Neroogle come pagina iniziale e tra i tuoi motori di ricerca.

-Il mio V-day

domenica 2 settembre 2007

Il mio V-day


Vorrei lanciare un'iniziativa che penso sicuramente qualcuno avrà già pensato e comunicato.Fa niente.Io mi sento di ripeterla semmai.
Ormai manca poco al V-day, l'8 settembre, e vorrei parlare a tutti coloro che sono intenzionati a scendere in piazza.
Ciò che ho pensato è questo: ognuno si riprenda con un cellulare o una videocamera mentre urla, scrive firme, discute, si agita in piazza durante il V-day oppure si faccia una foto emblematica della giornata.
Successivamente, una volta a casa, trasferisca tutto sul proprio blog con un post apposito chiamato "Il Mio V-day".
Così ognuno potrà ricordarsi del proprio 8 settembre e potrà vedere come lo hanno trascorso gli altri.Ogni persona potrà vedere cosa è successo nelle altre piazze e come si erano organizzati.
Questo è un modo per unire maggiormente i partecipanti al V-day una volta concluso e ci potrà essere utile in futuro, perchè nessuno vuole che il V-day svanisca nel nulla.
Chi è interessato me lo può comunicare con un commento, magari aggiungendo idee proprie all'iniziativa che potremo, quindi, discutere.

I più simpatici e interessanti saranno raccolti su yuotube all'indirizzo GuyFawkes511 nei preferiti.

Per leggere il mio v-day vai al seguente post:
Il mio V-day, Firenze