lunedì 23 luglio 2007

Spot e spot: fiat 500 e Inno del V-day.

Vi ricordate lo spot della nuova 500 promosso in tv dalla FIAT pochi giorni fa, eccolo qua proposto perchè così se ne parli un po'.

New spot Fiat 500... : La nuova fiat...

Beh, questo è una di quelle trovate che, o ti piacciono del tutto, o non ti piacciono per nulla.Chi lo ha già visto può essere che si sia già ritrovato a parlarne con l'amico e a discutere della sua bellezza "educativa" per dirlo positivamente.Tralasciando il fatto che ora, non si sa per quale meccanismo di marketing, molte case automobilistiche(vedi Alfa Romeo) producono le pubblicità nel seguente modo:
1 Voce fuori coro, con le premesse di essere un Dio, parla usando parole forti, che colpiscono; insomma piena retorica.
2 Immagini storiche sullo sfondo
3 Parole scritte nel video, che rimangono nella testa a pulsare.

vorrei dire che a me questo spot non mi piace perchè lo trovo ipocrita e adescatore.Con la forza delle parole, delle immagini che hanno fatto la storia, di uomini che si sono sacrificati, si cerca di vendere un oggetto.Questo lo considero all'opposto del buonismo e del moralismo della pubblicità che altro non insegna se non di usare qualsiasi mezzo per persuadere e catturare più acquirenti possibili.
Questa è la mia opinione e per riequilibrare la situazione porto uno spot che considero l'antitesi di quello Fiat, ovvero quello di Pensierarte

Povera Patria - "Inno del V-DAY"



Nasce da qui una discussione su quale dei due video preferite.Commentate e ribattete la mia opinione, ne sarei molto contento se ne nascesse un dibattito serio e costruttivo.

Grazie a Beppe Grillo che mi ha fatto trovare questo ultimo video

3 alzate di mano:

sergiokar ha detto...

Sono d'accordo con te. Ho trovato lo spot della 500 di cattivissimo gusto! Non fa altro che offendere le immagini storiche e le parole commoventi che lo compongono attraverso una sempliciotta quanto infelice associazione ad un'automobile (non riesco a trovare un legame logico tra Borsellino e la 500, tra l'altro in via D'Amelio esplose una 127 e non una 500). E' un peccato, anche perchè la 500 è un bel prodotto che non merita uno spot così mediocre. Ma sarà comunque un successo!

Anonimo ha detto...

State facendo esattamente quello che vuole il grafico di questa pubblicità...ne state discutendo e comunque lo spot vi è rimasto in testa..Non vi piace e ne parlate, ad altri piace e ne parlano...in definitiva è sulle bocche di tutti(di conseguenza anche il prodotto).
Non lo trovo un offesa alle immagini storiche..semplicemente vogliono far capire che la 500 fa parte della nostra storia, come ognuna di quelle immagini(ed è vero)!!!
Mi dispiace dirlo, ma studiando grafica e pubblicità me ne sono reso conto...la pubblicità serve ad adescare il poveretto che sta guardando la tv e lo si deve fare con tutti i mezzi possibili..e si sa.
Il problema è che molta gente ormai non si sofferma neanche più a pensare..vede uno spot e dice "figo lo voglio"..Ora mi chiedo.."è colpa del grafico che ha messo in piedi lo spot o della persona che sta davanti allo schermo senza neanche un pò di buon senso???"

Anonimo ha detto...

Personalmente trovo stupenso lo spot della 500.. e per niente di cattivo gusto.. nelle scuole italiane fino a 13 anni non ti spiegano neanche cosa era il fascismo e per sentirsi parlare di della NOSTRA STORIA dal 50 in poi bisogna aspettare la quinta superiore (ammesso che l'insegnante abbia intenzione di farlo dato che i programmi di maturità arrivano al '45!)... Mio fratello è molto più piccolo di me e di certe cose accadute in questo paese nn sa nulla e credo che se un azienda privata ci da la possibilità con uno spot di poter spiegare ai nostri figli fratelli nipoti chi ha costruito questo paese e con quali sacrifici.. beh sono contento se mio fratello vedendo quella pubblicità mi chieda cosa sono quelle macerie con due macchine distrutte.. sono contento che lui veda cosa è (ancora oggi)la mafia.. questo spot da uno spaccato della nostra storia e l'azienda fiat mettendo in secondo piano la macchina durante il minuto di spot alla fine può far pensare a chi ha qualche anno di più che 40 anni fa la 500 era il suo sogno..come magari lo era per mio nonno che qul cartello "nn si affitta ai meridionali" che compare nello spot se lo è fisto schiaffo in faccia... ma i nonni non diranno mai ai nipoti quello che hanno dovuto soffrire quando hanno abbandonato le loro case, la loro terra per venire in un nord che spesso mal li sopportava... e quindi la fiat mi ha fatto ripensare ai miei nonni emigrati dal meridione che tra mille difficoltà e pregiudizi sono riusciti a costruire qualcosa e a trasmettermela... ma anche a mille altre cose: la strage di capaci e mille altre cose che dai nostri "saggi" politici non verranno mai ricordate se non a puro scopo propagandistico... Qualcuno si chiede perchè ex terroristi rossi e neri hanno posti di lavoro sicuri anche nella pubblica amminitrazione dopo quegli anni??! Io lo trovo uno spot bello che rimane pur sempre uno spot ma in confronto a cio che vedo in televisione (e non tra gli spot.. intendiamoci) beh è come vedersi Piero Angela a tutte le ore.. nn so se ha reso bene..
L'unica cosa che forse nn avrei fatto sarebbe stata quella di mettere direttamente i volti di Falcone e Borsellino e di altri uomini che ci hanno lasciato.. ma non ne sono neanche sicurissimo perchè quelle immagini sono un pezzo d'italia e dovrebbero essere un pezzo di tutti noi.
E poi, ultima cosa, la macchina compare 2 secondi.. Cioè il significato è che è tornata la 500 che fa parte della storia di questo paese come lo sono mille altre cose che compaiono in quello spot: l'avrei accusata di cattivo gusto se avessero messo immagini di gente defunta su una vecchia 500 per indicare "borsellino guidava una 500"(ciò sarebbe stato di cattivo gusto!)..
Ah.. ultimissima cosa:l'accusa di ipocrisia: sarebbe stato uno spot ipocrita se avesse messo solo immagini pro-fiat invece ci sono gli scioperi di mirafiori, immagine storiche della sinistra comunista (che anche chi non votava PCI deve ammettere che quelle immagini fan parte della storia di questo paese)..di questo bellissimo paese che tra corruzione, mafia, razzismo e mille problemi è l'ITALIA...

L'unica cosa che trovo veramente triste è che a ricordarci certi fatti o persone sia uno spot che seppur a mio parere con contenuti stupendi ha pur sempre fini pubblcitari.. e non la televisione pubblica che invece manda "cagate" a tutte le ore